Blue - Chi ha ucciso il jazz?

20,00 €
12,75 €
You save:
3,00 €
In Stock
È tempo di affrontare la realtà, afferma Eric Nisenson: il jazz, un tempo musica popolare e innovativa, è morto. Corrotto e ucciso dalla commercializzazione, dall’appropriazione da parte del mainstream.
 Torna a: Musica (Rock, Pop, etc.)

Blue

Chi ha ucciso il jazz?

Autore: Eric Nisenson

Prefazione: Luca Cerchiari

VOLUME ILLUSTRATO

 

È tempo di affrontare la realtà, afferma Eric Nisenson: il jazz, un tempo musica popolare e innovativa, è morto. Corrotto e ucciso dalla commercializzazione, dall’appropriazione da parte del mainstream. 

Il celebre autore e critico musicale ci spinge persuasivamente a riflettere su come oggi l’intera industria del jazz sia controllata da un selettivo gruppo di potere che sta attuando una stretta presa alla gola sulle componenti più vitali della musica. Quanto hanno influito le etichette discografiche e i musicisti “conservatori” nel mortificare l’innovazione, caratteristica così fondamentale e fondativa del jazz? 

Molti credono che il jazz abbia raggiunto il suo apice nei tardi anni Cinquanta e nei primi anni Sessanta, quando il genio di Miles Davis e John Coltrane scosse il pianeta. La maggior parte del jazz che vende oggi si rifà a questo periodo: una gallina dalle uova d’oro per l’industria discografica… una musica tecnicamente grandiosa, ma non più spontanea, scollegata dall’emozione.

 

 

“Un sacco di vecchi musicisti sono pigri bastardi,  fanno resistenza al cambiamento e si attaccano alla vecchia maniera perché sono troppo pigri per tentare qualcosa di diverso… divengono come pezzi da museo… continuando a suonare quella vecchia stanca merda.”

– Miles Davis –

 

“Una polemica appassionata… una storia informatissima sull’innovazione nel jazz.”
 

– Time Out –

 

“Il libro di Nisenson dimostra una conoscenza ampia, una profonda umanità e un vero amore per il jazz.”
 

– L.A. Weekly –

 

 

Autore

Eric Nisenson (1946-2003) celebre scrittore e critico musicale americano, autore di diversi libri sulla storia e le grandi personalità del jazz. Negli anni Settanta diviene grande amico di Miles Davis e ne scrive la biografia ufficiale: ’Round About Midnight (1982). Nel 1993 segue la magistrale biografia di John Coltrane, Ascension: John Coltrane and His Quest. Nel 2000 appaiono The Making of Kind of Blue, focalizzato sull’ispirazione degli album jazz, e una biografia di Sonny Rollins dal titolo Open Sky: Sonny Rollins and His World of Improvisation. 

 

Luca Cerchiari noto musicologo e critico musicale, insegna Civiltà musicale afro-americana presso l’Università di Padova e ha insegnato Discografia e videografia musicale e Storia della stampa e dell’editoria musicale presso le Università di Milano-Bocconi, Verona e Udine. Fin dagli anni Settanta è organizzatore concertistico, produttore discografico e critico musicale. Tra i suoi numerosissimi saggi musicali, ricordiamo Civiltà musicale afro-americana, Miles Davis. Dal bebop al jazz-rock e Intorno al jazz. Ha inoltre pubblicato con Odoya Il disco (2014).

 

Recensioni

Domenica, 19 Aprile 2015

il business ha ucciso il jazz? questo il tema di questo interessante libro

(R)