Le case degli altri bambini (dai 6 anni)

14,50 €
12,33 €
You save:
2,17 €
In Stock
Case di tutte le latitudini, case dell'anima, dove ci si sente se stessi, al sicuro; case reali e case fantastiche. Forme dell'abitare che si rivelano forme dell'essere. -- Undici piccole storie domestiche che ci conducono nei luoghi dell’infanzia e dell’immaginazione.
 Torna a: I libri di OLIVIA [bambini 0-11]

Le case degli altri bambini

di Luca Tortolini 

illustrazioni di Claudia Palmarucci 

cm. 24 x 33 

pagine 48

(dai 6 anni in su)

 

Case di tutte le latitudini, case dell'anima, dove ci si sente se stessi, al sicuro; case reali e case fantastiche. Forme dell'abitare che si rivelano forme dell'essere. 

Giacomo abita nel centro storico. Dalle sue finestre puoi vedere tutta la città. Le piccole camere dell’appartamento di Matteo s’affacciano invece su di un cortile di periferia e in casa sono in undici.

La casa di Simone nasconde un segreto mentre quella di Lorena sembra un museo. Il piccolo Sindel non fa che ripetere “casa mia”, ma la sua è una baracca di latta, là dove la città neppure si chiama più città. La casa di Giulia è una casa della misura giusta, e Giulia non vuole mai uscire. Poi c’è la seconda casa di Lillo, che è fatta di mare e di tuffi. Ottavio, invece, si tuffa dentro i film: abita sopra un cinema. La casa di Marco è un albergo, c’è sempre tanta gente che viene e che va. La casa di Mimmo sa di cavolo lesso e di musica e quella di Claudia è piena di pennelli e matite colorate.

Undici piccole storie domestiche che ci conducono nei luoghi dell’infanzia e dell’immaginazione.

 

Autore

Luca Tortolini “Volevo essere François Truffaut, ma sono diventato Luca Tortolini, purtroppo… ne sono pentito, ma non l’ho fatto a posta. Potevo fare qualsiasi altra cosa (ad esempio andare al pub, giocare a bowling o a fila tre) ma ho deciso di occupare quasi tutto il mio tempo con la scrittura. Scrivo per essere più attento e più libero. Scrivo per capire il mistero, per capire qualcosa o per dimenticare qualcosa.” Luca Tortolini è nato nel 1980 e vive a Macerata. Ha studiato al DAMS di Roma Tre. Oltre a scrivere si occupa di educazione e promozione della lettura nelle scuole. Tiene laboratori e corsi di lettura e scrittura. Cura il festival “Torredilibri” e collabora con la Comunità Terapeutica La Speranza e con Redattore Sociale. Sta lavorando alla regia del suo primo documentario dal titolo “Comunità”. Di prossima uscita con Editions Notari “Le Renard et l’aviateur” (illustrato da Anna Forlati) e “L’épouvantable créature sauvage” (illustrato da Daniela Iride Murgia). Nel catalogo di orecchio acerbo "Le case degli altri bambini" illustrato da Claudia Palmarucci (2015). 

 

Illustratrice

Claudia Palmarucci Ci piace pensare che i celebri affreschi del Cappellone di San Nicola della sua città e le arti belle disseminate nei dintorni abbiano indotto Claudia, nata a Tolentino (MC) nel 1985, a intraprendere gli studi d’arte all’Accademia di Belle Arti di Macerata. Di certo, ai grandi maestri della pittura Claudia Palmarucci guarda costantemente, che si tratti di Watteau piuttosto che di Rubens, e all’illustrazione dedica le sue energie e i suoi pensieri. Frequenta nel 2008 il corso estivo tenuto a Macerata da Vitali Konstantinov, e l’anno seguente sperimenta la guida di Maurizio Quarello. Nel 2009 s’iscrive al master Ars in Fabula. Di prossima uscita, per Kite Edizioni, “Il duplicato” su testo di Davide Calì. Nel catalogo di orecchio acerbo: "Le case degli altri bambini" di Luca Tortolini (2015), “I musicanti di Brema” dei fratelli Grimm (2012) e “La Rosa” di Ljudmila Petruševskaja (2011) il suo album d’esordio, con il quale è stata selezionata a Illustr’arte 2011 e al prestigioso CJ Picture Book 2011. 

 

Recensioni

Domenica, 22 Maggio 2016

semplicemente MERAVIGLIOSO, per tutte le età!!!

(R)