Il colosso d’argilla

20,00 €
17,00 €
You save:
3,00 €
In Stock
Eddie Lewis, ufficio stampa di un manager senza scrupoli, deve lanciare nel mondo del pugilato El Toro Molina, «il Colosso delle Ande», un gigante di due metri che può fruttare una montagna di soldi. Eddie è convinto che sia arrivata la sua grande occasione: deve solo portare a termine il lavoro, incassare la percentuale e poi mollare tutto per dedicarsi alla scrittura del suo dramma da mettere in scena a Broadway. Ma l’operazione Molina si rivela molto più pericolosa del previsto e la tournée di incontri truccati, da Los Angeles al tempio del Madison Square Garden, si trasforma tappa dopo tappa in un viaggio nei gironi infernali della boxe, la nobile arte corrotta dagli impresari, dalle scommesse milionarie e dalla sete di sangue delle folle adoranti. Liberamente ispirato alla figura di Primo Carnera, Il colosso d’argilla è una parabola amara, più attuale che mai, sul matrimonio perverso tra sport e spettacolo. Il romanzo per antonomasia sulla boxe americana.
Autore
 Torna a: Romanzi / Narrativa

Il colosso d’argilla

di Budd Schulberg

[USA]

pagine 416

 

«Qui c’è solo letteratura ed è tutto. La storia ti chiama dentro. Sin dalla prima riga». Gian Luca Favetto, il venerdì

«Un magnifico affresco di uno sport quasi esanime, come il pugilato, e un’amara premonizione dell’abbraccio velenoso tra antagonismo e fiumi di soldi». Bruno Ventavoli, ttL, La Stampa

 

Eddie Lewis, ufficio stampa di un manager senza scrupoli, deve lanciare nel mondo del pugilato El Toro Molina, «il Colosso delle Ande», un gigante di due metri che può fruttare una montagna di soldi. Eddie è convinto che sia arrivata la sua grande occasione: deve solo portare a termine il lavoro, incassare la percentuale e poi mollare tutto per dedicarsi alla scrittura del suo dramma da mettere in scena a Broadway. Ma l’operazione Molina si rivela molto più pericolosa del previsto e la tournée di incontri truccati, da Los Angeles al tempio del Madison Square Garden, si trasforma tappa dopo tappa in un viaggio nei gironi infernali della boxe, la nobile arte corrotta dagli impresari, dalle scommesse milionarie e dalla sete di sangue delle folle adoranti.

Liberamente ispirato alla figura di Primo Carnera, Il colosso d’argilla è una parabola amara, più attuale che mai, sul matrimonio perverso tra sport e spettacolo. Il romanzo per antonomasia sulla boxe americana.

 

Autore

Budd Schulberg figlio di un produttore di Hollywood, reporter e documentarista di guerra finito sotto inchiesta e poi scagionato dal maccartismo, Budd Schulberg (1914-2009) è uno dei massimi rappresentanti del realismo americano postbellico. Per anni redattore di «Sports Illustrated», Schulberg è stato premiato con l’Oscar per la sceneggiatura di Fronte del porto, il capolavoro di Elia Kazan interpretato magistralmente da Marlon Brando. Dal Colosso d’argilla è stato tratto l’omonimo film di Mark Robson, una delle pietre miliari del genere drammatico-sportivo, in cui appare per l’ultima volta il grande Humphrey Bogart.

brossura
lIbro nuovo

Recensioni

Sabato, 18 Aprile 2015

La nobile arte
in un romanzo davvero efficace

(R)