L’area 18

17,00 €
16,15 €
You save:
0,85 €
In Stock
un’esilarante parodia del mondo del calcio, celebrato per la sua dimensione mitica e ridicolizzato per i suoi eccessi grotteschi e paradossali. Ma è anche il manifesto di quel gusto per l’ironia e lo humor che fece dire a Fontanarrosa: «Non aspiro al Nobel per la Letteratura. Mi considero più che soddisfatto quando qualcuno si avvicina e mi dice: “Me la sono fatta sotto dalle risate, col tuo libro”».
Autore
Roberto Fontanarrosa
 Torna a: Sud America

L’area 18

di Roberto Fontanarrosa

[Argentina]

pagine 288

 

Il principato africano di Congodia si struttura intorno al più formidabile fenomeno sociale del nostro tempo: il calcio. È attraverso il fútbol – «storia, orgoglio ed epica nazionale» – che il Congodia ha conquistato l’indipendenza. Ed è sempre sul campo da gioco che il governo locale orienta i destini geopolitici del paese. Quando la multinazionale americana Burnett decide di allargare la propria sfera di influenza nella  zona è perciò costretta ad allestire un’eccentrica compagine di mercenari – i Procioni Ululanti dello Spartan Soccer – per sfidare l’armata congodiana. Il memorabile incontro, in attesa del quale gli uomini allenati dal tecnico Muller effettuano una preparazione dai tratti sadici e militareschi, avrà luogo nella rovente atmosfera del Bombasì Stadium, costruito sul cratere del vulcano Mombasa. Asserragliati nella propria area come gli spartani di Leonida alle Termopili, per gli uomini capitanati dal siriano Best Seller sarà l’ultima occasione per assaporare l’ebbrezza del trionfo.

Primo romanzo del «Negro» tradotto in Italia, L’area 18 è un’esilarante parodia del mondo del calcio, celebrato per la sua dimensione mitica e ridicolizzato per i suoi eccessi grotteschi e paradossali. Ma è anche il manifesto di quel gusto per l’ironia e lo humor che fece dire a Fontanarrosa: «Non aspiro al Nobel per la Letteratura. Mi considero più che soddisfatto quando qualcuno si avvicina e mi dice: “Me la sono fatta sotto dalle risate, col tuo libro”».

 

Autore

Roberto Fontanarrosa umorista, scrittore, ma soprattutto tifoso del Rosario Central, Roberto «el Negro» Fontanarrosa (1944-2007) è stato uno degli intellettuali più amati dal popolo sudamericano. La sua carriera di vignettista nasce tra le pagine dei maggiori quotidiani argentini dove, a partire dai primi anni Settanta, le strisce illustrate del Negro diventano un appuntamento fisso per milioni di lettori. Nel corso del decennio, Fontanarrosa si afferma come uno degli interpreti più importanti della scena fumettistica argentina, mentre è negli anni Ottanta che intensifica la produzione narrativa, caratterizzata da uno strettissimo rapporto con il calcio. 

 

brossura
lIbro nuovo

Recensioni

Domenica, 05 Giugno 2016

esilarante

(R)