Un'oncia di rosso cinabro

16,00 €
15,20 €
You save:
0,80 €
In Stock
Ritratto di un Rinascimento dai mille volti, luminoso e assieme inquietante, dove le vicende artistiche e passionali dei principali personaggi si intrecciano a quelle quotidiane di un piccolo centro immerso nella pianura ravennate, Un’oncia di rosso cinabro, grazie a una ricerca storica sulle fonti originali e a un puntuale screening bibliografico, guida il lettore nel caleidoscopico universo della pittura e dell’alchimia, portandolo a chiedersi se davvero esiste “la certezza dell’impossibile”.
Autore
Chiara Arrighetti
 Torna a: Romanzi / Narrativa

Un'oncia di rosso cinabro

di Chiara Arrighetti 

pag 248

 

“In questo romanzo tutto è essenziale, tutto è apparente semplicità, ma c’è, in realtà, tanta sapienza” dalla prefazione di Gabriella Poma

 

In una notte di aprile del 1499, mentre il prezioso feudo di Cotignola lotta contro l’ennesima epidemia di atra mors, un omicida si aggira pericolosamente per la bottega di Francesco e Bernardino Zaganelli, pittori di prestigio imparentati con la dinastia degli Sforza. Può essere lui il responsabile anche della propagazione del male? Il Consiglio Generale e il notaio criminale Tommaso Buonanno spingono le indagini e le accuse in un’unica direzione, solo apparentemente scontata. L’odio profondo che divide i due fratelli e la scomparsa di alcune pagine di un preziosissimo almagesto alchemico coinvolgono Stefano di Bondinello, il migliore allievo della bottega, perdutamente innamorato di Luna Zaganelli, in una spirale di avvenimenti sempre più misteriosi e inestricabili.

Ritratto di un Rinascimento dai mille volti, luminoso e assieme inquietante, dove le vicende artistiche e passionali dei principali personaggi si intrecciano a quelle quotidiane di un piccolo centro immerso nella pianura ravennate, Un’oncia di rosso cinabro, grazie a una ricerca storica sulle fonti originali e a un puntuale screening bibliografico, guida il lettore nel caleidoscopico universo della pittura e dell’alchimia, portandolo a chiedersi se davvero esiste “la certezza dell’impossibile”.

  • Premio Speciale della Critica al Concorso Europeo  Arti Letterarie Via Francigena 2012
  • Premio Speciale della Giuria Concorso Internazionale  Città di Cattolica 2011
  • Vincitore del Primo Premio Nazionale  Il Golfo 2011
  • Vincitore del Primo Premio Internazionale  Cinque Terre 2010
  • Finalista al Premio  Mario Soldati 2010

 

L’autore

Chiara Arrighetti Ricercatrice del periodo bassomedievale (nata a Trento e laureata cum laude in Lettere e Filosofia) esordisce nel romanzo con Sebastiano e i sogni, edito nel 2001 da Einaudi e vincitore del Premio Penne. Seguitando ad affiancare la narrativa alle ricerche di carattere storico, pubblica il romanzo Un’oncia di rosso cinabro (CartaCanta editore, 2010) ambientato nei territori ravennati sul finire del XV secolo. Il romanzo ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti: finalista al premio Mario Soldati 2010; vincitore del concorso internazionale Cinque Terre 2010; vincitore del premio nazionale di letteratura Il Golfo 2011; Premio Speciale della Giuria al concorso internazionale Città di Cattolica 2011 e Premio Speciale della Critica al concorso europeo Via Francigena 2012. Con questo nuovo romanzo Chiara Arrighetti torna per la prima volta alle sue radici, alla bellezza senza tempo delle foreste e delle montagne dove è nata e cresciuta, anche se le vicende della vita l’hanno portata altrove.

brossura
lIbro nuovo

Recensioni

Sabato, 18 Aprile 2015

il Rinascimento come non lo avete ma letto

un capolavoro di romanzo storico

(R)