Una solitudine troppo rumorosa

10,00 €
9,50 €
You save:
0,50 €
In Stock
Un libro poetico e crudele sulla vita, che ha in sé molte vite, sbilenca e un po' folle, ora sotterranea ora aerea. Un romanzo autobiografico e allegorico dove riecheggiano le voci di Kafka e di Dostoevskij.
Autore
Bohumil Hrabal
 Back to: Romanzi / Narrativa

Una solitudine troppo rumorosa

di Bohumil Hrabal

[Repubblica Ceca]

pag 122

 

A Praga, in un magazzino interrato, un uomo lavora da anni a una pressa meccanica trasformando carta da macero in parallelepipedi armoniosi e sigillati, morti e vivi a un tempo, perché in ciascuno di essi pulsa un libro che l'uomo vi ha imprigionato, aperto su una frase, un pensiero: sono frammenti di Erasmo e Lao-tze, di Hölderlin e Kant, del Talmud, di Nietzsche, di Goethe. Professionista della distruzione dei libri, l'uomo li crea incessantemente sotto forma diversa, e dal suo mondo infero promuove un suo speciale sistema di messaggi. 

La vita di Hanta, dotto della «non conoscenza», saggio «contro la sua volontà», è tutta in questo distillare scaglie di arte, di cultura e insieme di memoria: mira «non a salvare metaforicamente cultura e storia come a prima vista può sembrare, ma a salvare se stesso e noi. Anzi, io penso che l'unica cosa per la quale il verbo salvare sia opportuno, è la possibilità stessa di fare: arte, cultura e vita che sia». Così scrive Sergio Corduas nella nota che accompagna il volume e precede l'intervista in cui Hrabal espone alcune riflessioni sull'opera che ritiene essere la sua migliore.

brossura
lIbro nuovo

Reviews

There are yet no reviews for this product.