In obliquo nella notte

15,00 €
14,25 €
You save:
0,75 €
In Stock
Dicembre 1510. Nella città di Trento Stefano vive nascosto nella casa dell’architetto Simone degli Scardi, il quale, compreso il suo straordinario talento, lo costringe a tener fede, sotto ricatto e in sua vece, a qualsiasi commissione d’arte e disegno. La ragnatela che Scardi ordisce, anche per il folle progetto di una tipografia clandestina collegata alle nascenti contestazioni religiose d’Oltralpe, non conosce limiti né pietà.
Autore
Chiara Arrighetti
 Back to: Romanzi / Narrativa

In obliquo nella notte

di Chiara Arrighetti

pag 280

 

Dicembre 1510.

Nella città di Trento, ricca di mura, torri e residenze signorili, giunge il pictor optimus Franciscus de Zaganelis. Qui è certo di trovare Stefano, il suo miglior allievo, amato come un figlio e sul quale pende un’accusa di omicidio. Stefano, infatti, vive nascosto nella casa dell’architetto Simone degli Scardi, il quale, compreso il suo straordinario talento, lo costringe a tener fede, sotto ricatto e in sua vece, a qualsiasi commissione d’arte e disegno. La ragnatela che Scardi ordisce, anche per il folle progetto di una tipografia clandestina collegata alle nascenti contestazioni religiose d’Oltralpe, non conosce limiti né pietà. Nemmeno per la dolcissima calligrafa Madeleine Minsk, travolta dagli errori dell’architetto proprio mentre il destino l’avvicina a Stefano in una notte profumata e piena di ombre, impossibile da dimenticare.

Ma per Simone degli Scardi ormai è la fine: i nomi altisonanti che lo proteggono, primo fra tutti il nobile Luca Thun, si fanno di nebbia e il corso degli eventi si avvolge su sé stesso, come i girali d’acanto che Madeleine dipinge nelle sue miniature più preziose.

 

L’autrice

Nata a Trento nel 1961, Chiara Arrighetti ha trascorso gli anni dell’infanzia in un oceano di foreste, a molte ore di cammino dal primo luogo abitato. Un paesaggio straordinario al quale per la prima volta torna grazie a In obliquo nella notte, omaggio ai luoghi mai dimenticati delle sue radici.

Dopo la laurea in Lettere ha lavorato per diversi anni a una serie di studi sul periodo medievale, alternando la ricerca storica alla narrativa. L’esordio avviene con Sebastiano e i sogni (Einaudi), vincitore del premio Penne nel 2002. Altri racconti, articoli e ricerche, inerenti questa volta il Rinascimento, hanno dato vita a Un’oncia di rosso cinabro (CartaCanta, 2010), romanzo storico che narra le vicende tormentate, e sempre più drammatiche, della bottega ravennate di Francesco e Bernardino Zaganelli, pittori realmente esistiti a cavallo tra 1400 e 1500. Frutto di anni di ricerca su fonti originali e di un puntuale screening bibliografico, Un’oncia di rosso cinabro ha ottenuti numerosi riconoscimenti e premi letterari sia nazionali che internazionali.

Chiara Arrighetti vive da molti anni in campagna non lontana dalle cose, ma totalmente immersa in “altre” cose.

lIbro nuovo
brossura

Reviews

There are yet no reviews for this product.